S. antonio, S. famiglia sa carlo - CHIESA-BACENO

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

S. antonio, S. famiglia sa carlo

LA CHIESA > LE PAGINE DEGLI ALTARI

La settima crociera il cui recente restauro è stato inaugurato nel gennaio 2011, è dedicata a S. Antonio Abate. Sulle vele quattro scene della sua vita e sopra l’altare, la statua del santo benedicente con il maialino. Ai lati due colonnine tortili che sostengono un frontone decorato con testine di putti.


L’ottava crociera è dedicata alla Sacra Famiglia. Sulle vele quattro scene relative alla nascita di Gesù: la circoncisione, la presentazione al tempio, la fuga in Egitto e la strage degli innocenti con delle scritte in volgare. Ai pennacchi, coppie di angeli. Nella parete di fondo una porta che dà all’esterno; sopra, una piccola finestra circolare con una splendida rosa di vetri istoriati, del ‘500, con la rappresentazione della SS. Trinità.


  La nona crociera è dedicata alla SS.ma Trinità e dal 1632 l'altare è sotto il titolo di S. Carlo Borromeo. Sopra l'altare, una tela col santo e, ai lati, due statue in stucco, purtroppo mal ritoccate, che rappresentano le Virtù maggiormente profuse in vita da S. Carlo: a sinistra la Carità, a destra la Fede. Il tutto racchiuso da una cancellata in ferro battuto, prodotto dell'artigianato locale e qui sistemata, come le altre due della navata di ponente, nel 1696. Al vertice della crociera uno splendido stucco con lo stemma dei Baceno. Ai lati dell’aquila risaltano chiaramente le lettere BA e L e nella parte inferiore BA. Ciò fa presumere che sotto il pavimento di questa crociera siano state tumulate nel 1527 le spoglie di Baldassarre Baceno.


Sulla vela sopra l’altare è rappresentata l’incoronazione della Vergine Maria. Sulle vele a nord i simboli della passione di Nostro Signore Gesù Cristo, mentre la vela verso la navata centrale rappresenta la descrizione biblica del virgulto che fiorisce dalle radici di Iesse. Sull’intradosso della volta verso la navata centrale, a sud Tobia e l’Arcangelo Raffaele, a nord l’Arcangelo Gabriele.

Torna ai contenuti | Torna al menu